PRENOTAZIONI TOUR (+39) 329 7208181 tour@romaguidetour.it

Storie di Roma

Il blog di Fabio Salemme su RomaGuideTour.it

Tour Teatralizzato ad Albano Laziale. Parte 2: Personaggi

luoghi di roma, personaggi di roma, storia di roma

CONDIVIDI E STAMPA

Albano Laziale, città antichissima ricca di storia e tradizioni, è la località scelta per organizzare una serie di tour teatralizzati il prossimo 22 e 23 giugno 2019. Interessati? Ecco subito il link all’evento Facebook che ho creato, con tutte le info per prenotare e registrarsi al tour, e che potete condividere con i vostri amici.

Chi segue il nostro blog sa che sono un grande appassionato della storia della provincia di Roma, e in particolare dell’area dei Castelli Romani che, ricchi di storia legata a quella della capitale, ospitano castelli, palazzi, ville, resti archeologici, e conservano la memoria di personaggi illustri che nei secoli hanno preferito la tranquillità delle campagne romane al caos della capitale.

E’ proprio attraverso il vissuto di personaggi storici che nel weekend del 22 e 23 giugno 2019 scopriremo Albano Laziale. Dico “scopriremo” al plurale perché sarò affiancato nel tour da Michela Barone, attrice e regista teatrale, insieme a cui condurremo il tour di Albano Laziale in forma di visita guidata teatralizzata in costume d’epoca.

Tra i personaggi illustri che ci permettono di raccontare Albano Laziale al meglio, abbiamo scelto e deciso di dare voce a tre donne, personaggi storici che, pur non essendo native di Albano, sono state presenze molto rappresentative per questa città. Ma andiamo per punti, iniziando con l’itinerario del tour teatralizzato.

Ho già presentato in un articolo precedente l’itinerario del tour ed i luoghi che scopriremo ad Albano Laziale, mentre in questo articolo focalizzeremo sui personaggi storici che abbiamo selezionato per il tour teatralizzato. Ma, giusto per ricapitolare, il tour teatralizzato di Albano Laziale seguirà questo itinerario:

• Punto d’incontro in Piazza Mazzini
• Villa Doria
• Chiesa di San Pancrazio
• Tridente di Albano
• Palazzo Rospigliosi
• Santa Maria della Rotonda
• Porta Pretoria dei Castra Albana
• Palazzo Savelli
• Chiesa di San Pietro
• Terme di Caracalla dette di Cellomaio
• Piazza delle Tartarughe (Piazza Gramsci)
• Corso Nuovo (Appia Nuova)
• Villa Ferrajoli
• Palazzo Corsini
• Chiesa di Santa Maria della Stella
• Sepolcro degli Orazi e Curiazi
• Catacombe di San Senatore

La prima performance teatrale del nostro tour di Albano Laziale sarà presentata alla Porta Pretoria dei Castra Albana, dove conosceremo la figura storica di Giulia Domna, seconda moglie dell’Imperatore Settimio Severo, madre di Caracalla e Geta. Donna di grande cultura, appassionata di letteratura e filosofia, Giulia Domna dimostrò fin da giovane di avere grandi capacità, rompendo tutti gli schemi della cultura romana, che attribuiva alla donna una posizione sociale inferiore rispetto all’uomo.

La coppia Settimio Severo – Giulia Domna, infatti, creò, in senso politico e sociale, una nuova immagine di potere, il cui centro risiedeva nella famiglia ideale, caratterizzata da un intenso legame affettivo, reso ancor più indissolubile dalla condivisione di impegni di governo, amministrativi e culturali. Giulia Domna fu infatti presente fisicamente e costantemente a tutte le vicende imperiali comprese quelle militari, tanto da ricevere il titolo di Mater Castrorum, attestato con certezza a partire dal 211 e che era stato concesso in precedenza solo a Faustina Minore.

Nonostante questo la sorte dell’Imperatrice non fu fortunata: alla morte di Settimio Severo, il primogenito Caracalla, assettato di potere, fece uccidere il fratello Geta, proprio davanti agli occhi della madre. Giulia Domna si trovò a dover affiancare Caracalla nella gestione dell’Impero, fino a quando Macrino lo uccise. Dopo la morte del figlio, Giulia Domna, addolorata forse più per le sorti dell’impero che per la triste fine di Caracalla, accettò con grande dignità l’esilio ad Antiochia e scelse di morire, rifiutando il cibo e abbandonandosi agli effetti del cancro che l’aveva colpita al seno.

Nella teatralizzazione del personaggio curata dall’attrice Michela Barone scopriremo il lato meno tragico della storia di Giulia Domna, attraverso un monologo in cui faremo rivivere al personaggio le sue responsabilità appunto come Mater Castrorum, commentando la struttura della Castra Albana fatta costruire dal marito imperatore.

A Piazza delle Tartarughe incontreremo invece la seconda intensa figura femminile del nostro tour teatralizzato: Elvira Natalia Fraternali, la donna che segnò per sempre la carriera artistica di Gabriele D’Annunzio fin dal loro primo incontro nel 1887. Assai nota è la passione di D’Annunzio per le donne e molte furono le sue amanti, ma Elvira o meglio Barbara Leoni (nome che lo stesso D’Annunzio le diede perché la folta chioma dell’amata gli ricordava “l’immagine di una barbara regina”), rappresentò molto di più.

Con l’inizio della loro appassionata storia, il Vate, che allora si occupava di cronaca mondana per i quotidiani romani, iniziò a concentrarsi alla stesura del romanzo “Il piacere” e molte altre celebri opere letterarie nacquero grazie alla straordinaria intesa intellettuale ed erotica che univa i due. I protagonisti del romanzo “Il trionfo della morte”, Giorgio Aurispa e Ippolita Sanzio, infatti, non sono altro che Gabriele e la sua Barbarella.

La relazione fu molto travagliata tuttavia il fervore dei loro incontri, testimoniato dall’intenso scambio epistolare (i due si scrissero più di mille lettere), ha spesso avuto come complice sfondo i bei paesaggi di Albano Laziale: nell’Albergo Togni, poco distante dalla Piazza delle Tartarughe e suggestivamente descritto dallo stesso D’Annunzio, la coppia trascorse momenti di travolgente passione. La teatralizzazione del personaggio ad opera dell’attrice Michela Barone rievocherà appunto la passione della Fraternali/Leoni attraverso un monologo che ricostruisce alcuni celebri passaggi tratti dalla corrispondenza epistolare con D’Annunzio.

Dopo aver visitato le altre meraviglie di Albano Laziale, il nostro tour teatralizzato passerà alla scoperta della figura storica di Maria Teresa Isabella d’Asburgo-Teschen, il terzo e ultimo personaggio del nostro tour teatralizzato. Di carattere schivo e dedita principalmente ai lavori di cucito e ai suoi dodici figli, Maria Teresa Isabella d’Asburgo Teschen fu una sovrana autoritaria e severa, tanto da essere considerata da molti storici una delle principali responsabili del malcontento dei liberali. Successivamente alla morte di Ferdinando II, con i primi tumulti di Napoli, la regina fugge da Napoli con i figli, prima a Gaeta e poi a Roma, ospite di Pio IX nel palazzo del Quirinale.

L’epidemia di colera che imperversava su Roma spinge la sovrana a trasferirsi ad Ariccia, dove però il figlio più piccolo, Gennaro, contagiato dall’epidemia, morirà di li a poco. La stessa regina morirà di colera nel 1867, e le sue spoglia saranno tumulate proprio nella chiesa di Santa Maria della Stella di Albano Laziale. Nell’interpretazione teatralizzata di Michela Barone, assisteremo a un monologo che ricostruisce uno dei momenti più tragici della vita di Maria Teresa Isabella d’Asburgo Teschen, per l’appunto la disperazione della regina alla morte per colera del suo figlio già giovane.

La scelta delle tre donne da presentare con il tour teatralizzato di Albano Laziale è stata motivata soprattutto dal fatto che queste figure femminili, sebbene fossero così distanti tra loro cronologicamente, sono state tutte capaci di uscire dal loro tempo, di imporre la loro forte personalità e di lasciare un’impronta molto significativa nella storia italiana e nella storia di Albano Laziale.

Per gli amanti di storia, cultura e teatro il tour teatralizzato di Albano Laziale è un’occasione imperdibile. E proprio per dare modo a più appassionati di beneficiarne, nei giorni 22 e 23 di giugno offriremo il tour teatralizzato, della durata di un’ora e mezza, per quattro volte, due volte al giorno: il primo tour dalle ore 9:30 alle 11:00, il secondo dalle ore 11:30 alle 13:00.

Il costo di partecipazione al tour è abbordabile e “popolare”:
1 partecipante: 10 euro
coppia di partecipanti: 18 euro
bambini fino ai 10 anni: gratis
ragazzi tra i 10 e i 16 anni: 5 euro
gruppi: sconti per gruppi, contattatemi per dettagli

Per le prenotazioni basterà inviarmi un’email all’indirizzo info@romaguidetour.it. Per ulteriori informazioni e per prenotazioni, anche per gruppi numerosi (per i quali sono disponibili sconti di gruppo), vi invito a contattarmi direttamente, anche al cellulare.

Se non riuscite a partecipare ai tour di giugno ad Albano Laziale, ricordatevi che sono sempre disponibile per tour personalizzati e di gruppo ai Castelli Romani, e per tour e visite guidate a Roma, e tour per tutte le destinazioni della provincia di Roma. Ci vediamo ad Albano Laziale il 22 e 23 giugno!

CONDIVIDI E STAMPA