PRENOTAZIONI TOUR (+39) 329 7208181 tour@romaguidetour.it

Roma Testaccio: Esperienze Tipiche di Arte, Cibo e Artigianato locale

Alla scoperta di arte, cibo e artigianato tipico locale nello storico Rione Testaccio.

PRENOTA

Dettagli sul tour / esperienza

Vivete un’esperienza guidata nello storico Rione di Roma Testaccio. Scegliete un tour in uno dei rioni più legato alla cultura popolare di Roma, un tour specifico sull’arte, cibo e artigianato tipici della città di Roma.

Contattatemi per verificare la disponibilità, per preventivi, e iniziare a pianificare insieme la Vostra visita guidata, che include un’esperienza tipica di arte, cibo e artigianato a Testaccio.

Costo del tour / esperienza

   Tour ed esperienze ritagliati sulle vostre esigenze e disponibilità di tempo: 3 ore (mezza giornata) o 6 ore (giornata intera)
   Prezzo a partire da 120€ per esperienze da mezza giornata (itinerari da 3 ore) e 230€ per esperienze da giornata intera (itinerari da 6 ore) – prezzi per gruppi da minimo 2 massimo 20 partecipanti
   Esperienze “kids-friendly”, che possono integrare contenuti e laboratori di sicuro interesse per i vostri bambini. Sconti ulteriori per bambini al di sotto dei 12 anni
   I costi delle degustazioni e quelli relativi all’accesso ai laboratori artigiani sono compresi nel prezzo
   Sconti per gruppi privati di ogni dimensione
   Sconti per gruppi di giovani e scolaresche, convenzioni con scuole pubbliche e private

Dettagli dell’esperienza

   Le migliori esperienze tipiche della capitale a Km 0
   Esplora studi di artisti locali (incisori, scultori, pittori e fotografi) e il loro modo di rappresentare la vita del popolare rione di Roma Testaccio
   Scopri prodotti di artigianato locale dall’oreficeria ai tessuti, per concludere la vostra esperienza in un vortice di sapori tipici della cucina romana 
   Visitate studi di artisti, botteghe d’artigianato locale e ancora presidi slow food, fraschetterie tipiche o semplici stand gastronomici del rione Testaccio
   Arte, cibo e artigianato all’ombra dei monumenti. Laboratori, esperienze e tour guidati indimenticabili, che vi faranno scoprire e vivere Roma Testaccio lontano dai classici giri turistici

Principali esperienze

   Piramide Cestia e Mura Aureliane
   Porta San Paolo
   Cimitero degli Artisti e Rome War Cemetery
   Mercato di Testaccio
   Botteghe artigiane testaccine
   Ex-Mattatoio e Monte dei Cocci
   Presidi Slow Food e Laboratori di artigianato enogastronomico
   Local street art del Rione Testaccio
   Osterie, trattorie, ristoranti e street food tipica di testaccio

Altre info

   Punto di partenza del tour è la Piramide Cestia, di fronte alla stazione metro B Piramide
   Possibilità di organizzare pranzi/cene, e di prenotare mezzi di trasporto di gruppo presso operatori turistici convenzionati
   Gli spostamenti all’interno della città di Roma previsti dai tour  avverranno esclusivamente a piedi
   Comunicare sempre se nel gruppo sono presenti persone diversamente abili o con mobilità ridotta

CONDIVIDI E STAMPA

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

Maggiori dettagli sull’esperienza tipica romana a Roma Testaccio

Roma Testaccio: Visite Guidate, Tour ed Esperienze Tipiche di Arte, Cibo e Artigianato

Quando si visita la Città Eterna si sa che non basterebbe una settimana o forse più e questo senza voler uscire dal suo centro storico. Eppure anche nu rione “moderno” come Testaccio, che ha poco meno di 200 anni, può offrire moltissimo a chi vuole scoprire l’anima “de Roma” e la sua veracità.

Non è un caso che spesso il Rione Testaccio sia spesso associato allo spirito più puro della romanità. Una romanità che si può respirare per le vie del quartiere, magari ascoltando le chiacchiere dei suoi abitanti per strada o nei bar. Testaccio è un rione che ha conservato le sue radici popolari, ed è ancora abitato da romani DOC.

Tutto questo unito ad alcuni antichi negozi che portano ancora le insegne in marmo, simboli di una Roma oramai scomparsa sostituita spesso da una più moderna, rende Testaccio uno spaccato da non perdere. Cosa aspettate? Regalatevi una giornata a Testaccio e assaporate tutta la sua essenza immergendovi in un quadro di vita romana.

La nostra esplorazione del quartiere di Roma Testaccio parte dalla Piramide Cestia, una tomba romana a forma di piramide in stile egizio costruita tra il 18 e il 12 a.C.. Successivamente la piramide fu inglobata alla vicina Porta San Paolo, una delle porte meridionali delle Mura Aureliane di Roma, e sicuramente tra le porte meglio conservate dell’intera cerchia muraria della capitale.

Porta San Paolo era l’antico Porto dell’Emporio e funzionava fin dall’epoca romana, essendo il punto d’approdo delle merci e delle materie prime (marmi, grano, vino) che, arrivate via mare dal porto di Ostia, risalivano il Tevere su chiatte rimorchiate dai bufali, sostituiti nel 1842 con rimorchi a vapore. Porta San Paolo è disposta ad oriente in corrispondenza della Via Ostiense, che originariamente era un duplice asse stradale reso necessario dall’intensità dei traffici, e collegava Roma al porto di Ostia.

Lasciandosi sulla destra Porta San Paolo è possibile incrociare due cimiteri storici, il primo è il Cimitero Acattolico noto anche come Cimitero dei Protestanti, o degli artisti e dei poeti. Tale differenza di sepolture all’interno della città eterna era dovuta alle norme dello Stato della Chiesa che vietavano di seppellire in terra consacrata i non cattolici, come i protestanti, gli ebrei e gli ortodossi, nonché i suicidi e gli attori. Dal lato opposto al cimitero acattolico è possibile vedere il Cimitero Militare di Roma, in inglese Rome War Cemetery o semplicemente del Commonwealth Cemetery. Si tratta di un memoriale di guerra che custodisce le spoglie dei militari appartenenti al Commonwealth caduti a Roma durante la seconda guerra mondiale.

Lasciandoci alle spalle questo luogo tranquillo e quasi irreale rispetto al caos che si sviluppa intorno all’antica porta Ostiense siamo accolti dalla vita di questo rione che fino al 1870, anno della sua bonifica, era una zona povera e degradata a causa delle attività industriali e servizi pesanti (ferrovie, mercati generali, mura), flagellata dalle alluvioni del fiume Tevere e infestata dalla malaria.

Una volta che si incrocerà Via Galvani provenendo da Via Zabaglia sarà possibile intravedere il simbolo di questo rione, il Monte dei Cocci, una montagna che si è formata dall’accumulo delle cosiddette “testae”, ovvero le anfore, che poi sono anche il simbolo del rione. Questo ci fa capire come la zona di Testaccio nell’antica Roma fosse una zona periferica della città di Roma e adiacente al Porto Fluviale, qui le anfore dopo essere state scaricate venivano svuotate del contenuto e infine depositate (non potendo più essere riutilizzate) proprio lì, dove oggi c’è questa montagna di cocci.

Proseguendo lungo Via Galvani verso il Tevere ci troveremo di fronte all’Ex-Mattatoio, originariamente un complesso di padiglioni alle pendici del Monte dei Cocci adibito alla macellazione ed alla distribuzione delle carni destinata alla capitale, oggi riconvertito in un grande spazio culturale gestito dall’Azienda Speciale Palaexpo.

 

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

Ancora più dettagli sull’esperienza tipica romana al Roma Testaccio

Non molto distante dal Mattatoio sarà possibile fare un salto al Mercato di Testaccio, una struttura dal gusto minimale e contemporaneo, in cui il rigore geometrico, il bianco e la pulizia delle linee creano un piacevole contrasto con i colori delle merci, la vitalità dei banchi e il via vai di tutte le persone che usufruiscono dello spazio. Un luogo dove tra i banchi dei veterani si alternano nuove proposte innovative, mostrandoci una Roma autentica ma sempre capace di incantare e di sperimentare restando al passo con i tempi.

Il luogo ideale per chi è alla ricerca di prodotti freschi, autentici e genuini, nonché il massimo che questo può offrire per gli appassionati dello street food, contraddistinti dai piatti golosi e da materie prime eccellenti come: il banco di Sergio Esposito il cui obiettivo è che tutti i piatti tipici della cucina romana possano essere gustati non solo stando seduti al tavolo, ma anche addentando un gustosissimo panino farcito con il lesso di scottona o le famose polpette di bollito. La preparazione di questi morbidi panini è un vero e proprio rituale, vengono leggermente intinte di brodo e poi farcite con la carne tagliata sul momento o con le verdure rigorosamente preparate a mano in giornata e ancora salsicce e cicorietta, carciofo alla romana con scaglie di pecorino, trippa, stracotto di vitello o di pollo, sono solo alcune delle proposte che rendono questo uno dei punti di riferimento dello street food romano.

Il Mercato di Testaccio vi sorprenderà per la sua varietà dei suoi stand dove è possibile passare dal cibo e dai prodotti tipici romani all’abbigliamento e calzature a ogni genere di articolo per la casa, come Tuca, la cui ispirazione arriva da lontano, con un caleidoscopio di tessuti, accessori e oggetti artigianali pronti a vestire persone e case di una vibrante energia. Un banco dove dominano le fibre naturali e una larga scala di tonalità e gradazioni di colori accesi e dove potrete scoprire una miriade di abiti artigianali e pochette di fibre intrecciate a mano, borse di stoffa, collane di semi, piccoli strumenti musicali e soprammobili lavorati con grande abilità. Insomma il luogo ideale fatto di luce colori e soprattutto tanta romanità che potrete riscoprire tra i vari banchi accessibili per tutte le tasche e per tutti i gusti.

Oltre al Mercato di Testaccio ci sono tantissimi luoghi e botteghe artigiane nel quartiere che rappresentano l’essenza di questo pezzetto di Roma. Luoghi come Concept Image, un negozio concettuale che invita ad immergersi nella “filosofia dell’immagine” attraverso una ricerca accurata dell’arte visiva fatta di luci, colori e musica per stimolare tutti i sensi. Gli abiti che caratterizzano questo negozio sono una fusione tra cultura orientale e stile occidentale, che riescono a dar vita a nuove forme uniche ed irripetibili. La mission non è solo la cura dell’immagine esteriore, ma dare forma a pezzi unici sartoriali realizzato a mano che possano curare corpo e la mente, con tecniche olistiche ed orientali. Il centro è infatti è uno spazio pensato, progettato e costruito intorno a un nuovo modo di vivere e di vedere, uno spazio che offrirà relax a 360°, ci si potrà dedicare alla lettura di un libro, alla degustazione di una tisana per allontanare lo stress o farsi trasportare dai profumi d’oriente ed immagini di noti artisti. Un luogo dove sarà possibile perdersi in uno spazio senza tempo. Se siete più orientati verso negozi equo-solidali allora potrete fare un salto al Il Pane e le Rose, dove le idee delle cooperative sociali si fanno conoscere attraverso una vasta gamma di prodotti tutti rigorosamente bio ed equo-solidali.

Se alla fine di questa giornata sentite il bisogno di una pausa ma non è ancora ora di cena potrete fare una tappa aperitivo all’Oasi della Birra, un’enoteca rustica in attività dal 1917 dove potrete degustare sia piatti casarecci, salumi o formaggi ma soprattutto oltre 500 tipi di birra. Oppure se cercate un posto meno tradizionale e più moderno ed alternativo Testaccio non vi deluderà. All’ombra degli alberi di un piccolo parco, all’incrocio di strade che portano tra i luoghi più importanti di questo rione (Via Galvani e Via Marmorata), la vostra attenzione sarà attratta da Tram Depot, un chiosco gourmet dove poter bere, mangiare, chiacchierare. Immersi in un’atmosfera retrò fatta di linee pulite e funzionali dei tram storici di Roma. Il luogo ideale per una pausa veloce o un momento di relax in giardino, sia per una colazione sia per un aperitivo, qui potrete degustare centrifughe e smoothies di frutta, tramezzini e sfilacci, cocktail miscelati con cura e sapienza, e l’immancabile grattacchecca romana nella stagione estiva.

Tutti questi negozi e luoghi di aggregazione rappresentano una delle caratteristiche di Testaccio, dove il moderno stile industriale si mescola con la storia e le origini antiche e operaie del quartiere.

Testaccio è un rione che offre diverse mostre di arte contemporanea e installazioni di artisti di street art, come il Jumping Wolf, sicuramente il murales più famoso di Testaccio, lo trovate in Via Galvani proprio di fronte la famosa Trattoria Angelina, e rappresenta un lupo che salta, realizzato dall’artista Roa. L’artista lo realizzò in un’unica giornata, o poco meno, esattamente il 27 marzo 2014, poco dopo le cinque del pomeriggio, l’opera era stata già completata. Una delle tante opere della street art che sta prendendo piede a Roma, dove writers e street artists si sono ritagliati i loro spazi nelle zone periferiche e semi-perificheriche, accogliendo spesso gli inviti da parte di enti con l’obiettivo di sottrarre muri e altri contesti al degrado e all’oblio urbano.

Dopo aver scoperto le mille sfaccettature di questo quartiere potrete anche vivere un’esperienza artistica in prima persona che rievoca una delle tante attività delle botteghe industriali e artigianali che caratterizzavano questa zona di Roma, come cimentarsi nell’azionare un torchio calcografico a stella e produrre una stampa in acquaforte o altri processi di stampa che vi riporteranno indietro nel tempo fino alla nascita delle prime tipografie romane.

Questo e tanto altro potrete trovare in questo rione dove potrete vivere un’esperienza di 3 o più ore immersi tra la storia antica di Roma, l’arte contemporanea, e la veracità della popolazione Testaccina. Contattatemi per prenotazioni.

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani | Testaccio
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani | Testaccio
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani | Testaccio

CONDIVIDI E STAMPA

Seguiteci su Facebook

Seguire la pagina Facebook di Roma Guide Tour non solo è il modo più rapido di mettersi in contatto, ma vi permette di seguire tante altre storie di Roma che pubblichiamo regolarmente sulla nostra pagina FB, e dove potrete trovare anche tante raccomandazioni di chi ha partecipato ai nostri tour! Non dimenticate di lasciare una buona recensione anche voi!