PRENOTAZIONI TOUR (+39) 329 7208181 tour@romaguidetour.it

Storie di Roma

Il blog di Fabio Salemme su RomaGuideTour.it

Un’Esperienza Tipica Locale Romana: Arte, Cibo e Artigianato a Trastevere

luoghi di roma, storia di roma

CONDIVIDI E STAMPA

CONDIVIDI E STAMPA

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

La maggior parte dei turisti che visitano Roma, inclusi i turisti che scelgono i nostri tour e visite guidate della Capitale, sono attratti dai suoi monumenti, aree archeologiche, palazzi, fontane, musei, chiese e tanto altro ancora. Hanno ragione, Roma è meravigliosa e tutta da scoprire, da guardare, da fotografare. In realtà però il miglior modo di scoprire Roma, come ogni altra città, è quello di lasciarsi assorbire, assaporando e vivendo pienamente la città attraverso piccoli gesti, rituali e tradizioni che si trasmettono da generazione in generazione, scoprendo antiche tradizioni che ad oggi rappresentano forse il vero surplus della città eterna, e per tale motivo vanno tutelate e perpetuate.

Scoprire la città di Roma attraverso artisti, artigiani ed esperti della tradizione enogastronomica porterà il visitatore ad apprezzare la Città Eterna attraverso un’esperienza che enfatizza le antiche tradizioni locali di cibo, arte e artigianato. Tradizioni legate ai primi abitanti di Roma le cui attività, connesse al fiume, hanno fatto tesoro di esperienze e culture provenienti da posti lontani, che nei secoli si sono fuse in quello che oggi chiamiamo la tradizione romana.

Sarà per questo che, ancora oggi, a Trastevere numerose botteghe artigiane si palesano tra le stradine strette, tortuose e irregolari generate nel medioevo, che spesso rendevano difficoltoso anche il passaggio di un carretto. Oggi, anche se Trastevere è molto cambiato, è possibile rivivere il vero spirito di Trastevere con una delle nostre esperienze tipiche locali romane di arte, cibo e artigianato.

La nostra esperienza di esplorazione della cultura trasteverina partirà da una delle piazze più note di Trastevere: Piazza Trilussa. Piazza Trilussa rappresenta non solo il punto di ritrovo di ragazzi della movida notturna ma anche il luogo di esibizione di tanti artisti di strada, che ci racconteranno la Città Eterna attraverso brani inediti ma anche classici della tradizione romana, come i celeberrimi stornelli romaneschi da osteria.

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Visite guidate a Roma - Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

Procedendo lungo le tipiche stradine di Trastevere, iniziamo esplorando la celebre Via del Moro, resa famosa soprattutto da Er fattaccio der vicolo der Moro (monologo drammatico in romanesco interpretato da grandi attori romani come Claudio Villa e Gigi Proietti), e la nostra attenzione sarà catturata da suggestivi negozietti artigianali, come quello specializzato in strumenti di misurazione del tempo: clessidre, meridiane, globi e altri oggetti curiosi.

Sulla medesima strada saremo “investiti” da un intenso aroma di pane caldo che si diffonde tra i vicoli, grazie a un forno che rimane un presidio del quartiere e che sforna pane e pizza alla pala dal 1848, oltre ad offrire prodotti della panificazione a base di kamut, segale, mais e cereali, tutti frutto di lavorazioni manuali, con un solo passaggio a macchina dell’impasto.

Preferite il dolce o il salato? Poco più avanti, sempre su Via del Moro, scopriremo uno dei negozi storici di Trastevere: la Pasticceria Valzani. Aperta nel lontano 1925 e dal 2003 inserita dal comune di Roma tra i negozi storici romani, la Pasticceria Valzani è specializzata nella produzione di dolci tipici come il Pangillo Romano di origine antichissima a base di frutta secca, mandorle, nocciole uva passa, il Panpepato Romano, dolce natalizio laziale, anche questo di origine antichissima a base di miele, cioccolato e spezie, e i Mostaccioli Romani, dolce dell’antichità citato da Plinio il Giovane e offerto durante gli “sponsali” nell’antica Roma, paragonabili ai confetti dei giorni nostri.

L’esplorazione di prodotti caratteristici legati all’arte culinaria trasteverina continua da Pasta all’Uovo Sorelle Piras, negozio di tre sorelle sarde (Pina, Simona e Caterina) che dal 1986 producono ogni giorno pasta fresca a mano di diversi formati: pasta ripiena (agnolotti, tortellini e ravioli), gnocchi di patate, e anche specialità sarde (in onore alla loro provenienza), dagli gnocchetti ai culurgiones e alle seadas, il tutto per una clientela quasi totalmente romana.

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

Oltre ad offrire prodotti tipici della città di Roma a Km 0, Trastevere offre anche la possibilità di ammirare arte, sia negli studi di artisti locali che direttamente in strada, grazie ai diversi murales realizzati in varie tecniche, come la sticker art, che rendono Trastevere uno dei centri della street art della capitale e che ci permette di trasformare una passeggiata alla scoperta di questo rione in una vera e propria caccia al tesoro.

Scopriremo murales come il Piccolo Cristo di Alessia Babrow, o il Piccolo Trump seduto su un triciclo con la ruota anteriore a forma di mondo, una vera e propria chicca virale che ritroviamo un po’ ovunque sui muri di Roma. La riproducibilità di tale forma d’arte permette all’artista di affermare il suo messaggio e la propria identità visiva, mentre nel carattere effimero del mezzo prescelto (poster e stickers si deteriorano molto facilmente) si legge una forma di rispetto per la storia dei muri della città di Roma. Non mancano murales come quello di Palazzo Velli, dove lo street artist torinese Neve con il suo stile iperrealista ha realizzato Anna Perenna, antica dea romana di cui scriveva Ovidio, rappresentata come un’anziana donna saggia con il viso ricoperto di rughe, ma con lo sguardo ancora pieno di vitalità, metafora calzante del Rione.

Proseguendo verso Santa Maria in Trastevere passeremo di fronte ai ristoranti e alle osterie di Piazza Sant’Egidio, alcune di queste storiche come da Cencio alla Parolaccia, osteria resa famosa dal cinema e dalla commedia all’italiana degli anni 70/80.

Oltre Piazza di Santa Maria in Trastevere entriamo nell’antica zona portuale di Trastevere, nota come Rione Ripa, senza prima farci mancare una pausa caffè o aperitivo al Bar San Callisto, uno dei bar più famosi della zona. Aperto nel 1969, il Bar San Callisto è diventato un punto di riferimento degli abitanti del quartiere, soprattutto della community di artisti e creativi che vivono il quartiere. Il San Callisto è stato il set di varie produzioni cinematografiche, incluso il film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, negli interni delle cui sale è stata girata un’intera scena, molto suggestiva, del film italiano premio Oscar.

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

Durante la nostra esperienza tipica locale di arte cibo e artigianato trasteverino, potremo non solo osservare ma anche cimentarci direttamente in alcune delle varie attività artigianali che danno vita a questo rione; ad esempio, l’oreficeria, per scoprire le antiche tecniche di lavorazione della cesellatura e del cloisonné. Oppure per scoprire la professione dei maestri vetrai, esperti in tecniche antiche come la laminazione e la filatura del vetro.

Al cuore dell’antica area portuale e commerciale di Trastevere troviamo un altro celebre luogo collegato alla quotidianità dei residenti locali del quartiere: il Mercato di San Cosimato. Un mercato che prende il nome dalla Piazza di San Cosimato e dalla chiesa presente nella piazza. Sia la Piazza che la chiesa sono uniche in quanto portano il nome di un santo che non esiste; il nome “Cosimato” deriva infatti dalla contrazione dei nomi dei santi Cosma e Damiano, cui era intitolato anche l’adiacente monastero.

Il Mercato di San Cosimato risale all’inizio del Novecento, con diverse delle attività e dei commercianti di oggi che discendono direttamente dai primi venditori (oggi arrivati alla terza generazione), che riforniscono di frutta, verdura, formaggi, carni e pesce gli abitanti del quartiere. Sempre al mercato, se volete dedicarvi ad un momento di relax, potrete contare sulla libreria itinerante di OttimoMassimo, che coinvolge i bambini con tanti laboratori di pittura e illustrazione, e addirittura uno spettacolo di ombre. Le libraie di OttimoMassimo hanno anche messo su una piccola libreria con un’unica regola: se prendi un libro ne lasci un altro.

Girare tra i banchi del Mercato di San Cosimato è anche l’occasione per lasciarsi tentare dalle tante osterie, trattorie e ristoranti, ed assaporare prodotti tipici della cucina romana caratterizzati dall’utilizzo del quinto quarto (interiora, fegato, milza, reni). Il quinto quarto prende il nome dalle rimanenze della carne vaccina o ovina; era la carne che rimaneva dopo che i due quarti anteriori e posteriori (le parti pregiate) erano vendute ai benestanti. Non si buttava, e non si butta, via nulla; anche la coda del bue viene utilizzata nella cucina tradizionale romana, ed è entrata a far parte dei piatti tipici romaneschi più conosciuti e apprezzati anche a Trastevere: la coda alla vaccinara.

Interessati ad esplorare a fondo il quartiere di Trastevere, e a farvi assorbire dalla nostra esperienza tipica locale di arte cibo e artigianato a Trastevere? Contattatemi per prenotazioni, e date un’occhiata anche alle altre esperienze tipiche locali romane che offro in altri quartieri tipici romani così come fuori porta, nella provincia di Roma. Ecco invece anche un link a tour e visite guidate a Roma e provincia di stampo più tradizionale, adatte a singoli, coppie, gruppi piccoli e grandi, e scolaresche: insomma, Roma è adatta a tutti, e noi di RomaGuideTour siamo qui per farvela scoprire!

RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere
RomaGuideTour - Esperienze, tour e visite guidate a Roma e provincia | Esperienze tipiche locali di arte cibo e artigianato dei quartieri romani: Trastevere

CONDIVIDI E STAMPA

CONDIVIDI E STAMPA