PRENOTAZIONI TOUR (+39) 329 7208181 tour@romaguidetour.it

Storie di Roma

Il blog di Fabio Salemme su RomaGuideTour.it

Natale a Roma: Cose da fare per godersi l’Atmosfera Natalizia

luoghi di roma

CONDIVIDI E STAMPA

Si sta avvicinando il natale con tutte le sue feste, quindi oggi ho pensato di scrivere un articolo per consigliarvi i posti e gli eventi più caratteristici o suggestivi che potrete trovare nella città di Roma e dintorni durante questo magico periodo.

Consigli che si rivolgono a grandi e piccoli per una delle feste più belle dell’anno soprattutto per l’atmosfera che si può respirare per le strade di Roma, riempite di stand colorati e luminosi, alternati da innumerevoli artisti di strada e botteghe dove è possibile riscoprire prodotti gastronomici e di artigianato tipici della tradizione romana di fine anno.

Per cominciare, perché non portare subito i più piccoli da Babbo Natale? Esatto, potete trovare il quartier generale di Babbo Natale e dei suoi folletti al Castello di Lunghezza. Un castello la cui fondazione risalirebbe al VIII secolo d.c. e che ospitò personaggi importanti come papa Bonifacio VIII, Michelangelo Buonarroti, Caterina De’ Medici, la famiglia Strozzi, e Carlo d’Inghilterra. In questa splendida cornice potrete assistere a tanti spettacoli ed eventi che animeranno il parco e i suoi spettatori.

Siete tipi sportivi amanti dell’attività fisica e magari del pattinaggio su ghiaccio? Le principali piste di pattinaggio, dove potrete trovare anche diversi stand con prodotti alimentari e di artigianato per il vostro shopping natalizio, sono Ice Village e Ice Park, quest’ultima presso l’Auditorium di Roma. Inoltre potrete trovare anche piste più piccole ma inserite nello splendido paesaggio urbano di Roma, come quella di Castel Sant’Angelo.

Se amate la musica e gli spettacoli natalizi, allora potete combinare con il pattinaggio su ghiaccio anche gli spettacoli e le attrazioni natalizie offerte dall’Auditorium Parco della Musica.

Infine arriviamo agli eventi tipici della tradizione romana come: Il Mercatino della Befana di Piazza Navona, un grande classico incentrato essenzialmente sulla figura della Befana. Potrete visitare più di trenta postazioni commerciali, di cui più della metà destinate alla vendita degli addobbi natalizi, giocattoli e dolci natalizi, affiancate da spettacoli itineranti, giostre tradizionale, teatrino dei burattini e tanto altro ancora. Seguite il link per trovare una lista completa di mercatini natalizi, magari più vicini alla vostra zona.

Arriviamo infine ai simboli di natale cioè: l’albero e il presepe. Per quanto riguarda il celebre albero di natale che ogni anno viene allestito a Piazza Venezia, lo scorso anno (natale 2017) è diventato celebre “spelacchio”, che alla fine è stato comunque “amato” dalla popolazione romana e ci ha fatto rivivere la celebre favola di Hans Christian Andersen (Il brutto anatroccolo) in chiave moderna, visto che pochi sanno della sua nuova vita come “Baby little home”, infatti il suo legno è stato riutilizzato per realizzare una casetta per neo mamme.

Quest’anno Netflix, in risposta capitolina alla sponsorizzazione milanese dello scorso anno di Sky, si è aggiudicata la sponsorizzazione dell’albero di Natale 2018 a Roma. Una sponsorizzazione che porterà con il nuovo albero circa 500 sfere, 60 mila luci a led a basso consumo (ma con tonalità calde) e la possibilità di personalizzare parte delle decorazioni. Inoltre per la prima volta pare che ci sarà un’area apposita adibita a selfie che turisti e romani potranno usare per farsi scatti natalizi con inquadratura standardizzata.

Invece per quanto riguarda il celebre presepe a piazza San Pietro, quest’anno si farà con la sabbia. Avete capito bene, verrà realizzato un monumentale bassorilievo di 16 metri di larghezza, per 5 di altezza con la sabbia di Jesolo, e sarà il prodotto del lavoro di 4 artisti: uno russo, un americano, una olandese e uno della Repubblica Ceca.

Per la realizzazione del “Jesolo Sand Nativity”, questo è il nome del progetto, sono servite 900 tonnellate di sabbia delle ‘Dolomiti’, per la messa in opera della scultura, con un apposita copertura realizzata per proteggere l’opera dagli eventi atmosferici ma che comunque permetterà la piena visibilità del Presepe inaugurato il 7 dicembre nello splendido contesto scenografico di Piazza San Pietro, nel celebre abbraccio del colonnato del Bernini simbolo della cristianità ma anche di fratellanza fra i popoli e le diverse culture nel mondo.

Godetevi Roma a Natale e, se volete scoprire la storia di Roma anche in atmosfera natalizia, non esitate a contattarmi per uno dei miei tour e visite guidate a Roma e provincia. Buon Natale a tutti!

CONDIVIDI E STAMPA